Acquisire una comprensione più approfondita della leucemia linfoblastica acuta pediatrica e dei giovani adulti (pALL), la sua diagnosi, i sintomi, le opzioni terapeutiche e come CAR-T la terapia cellulare aiuta questi pazienti nel loro viaggio contro il cancro.

Cos'è l'acuto pediatrico
leucemia linfoblastica (pALL)?

Leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL) è il tipo più comune di tumore del sangue diagnosticato tra i bambini.1 In un bambino con pALL, il midollo osseo produce troppi linfociti, un tipo di globuli bianchi. Quando ciò accade, queste cellule riempiono il midollo osseo e gli impediscono di produrre la solita quantità di globuli sani. In tal modo, influenzando la capacità del corpo di difendersi e mettendo il bambino a maggior rischio di infezione.

"Acuto" significa che questo tipo di cancro è di natura aggressiva e di solito peggiora rapidamente se non viene trattato immediatamente.

B-CELLA pALL

Cos'è l'acuto pediatrico a cellule B
leucemia linfoblastica (pALL)?

Come parte del sistema immunitario del corpo, le cellule B sono difensori naturali del corpo. Quando le cellule B diventano cancerose, possono crescere senza controllo e causare un tipo di tumore del sangue chiamato leucemia linfoblastica acuta pediatrica a cellule B (pALL).2

Nella leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL), cellule anomale nel midollo osseo limitano la produzione di globuli rossi che trasportano ossigeno, altri tipi di globuli bianchi e piastrine. Di conseguenza, pALL i pazienti possono essere anemici, con maggiori probabilità di contrarre infezioni e lividi o sanguinare facilmente.3 Mentre molti bambini con pALL recuperare dopo il primo trattamento, alcuni no.4

Lo sapevate? Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), 55,767 casi di cancro5 sono stati diagnosticati in bambini del sud-est asiatico di età compresa tra 0 e 14 anni nel 2020.

DIAGNOSI

Come è la leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL) diagnosticato?

Per determinare se una persona ha la leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL)6, il medico chiederà la storia medica della persona, la storia medica della famiglia, seguita da un esame fisico per cercare possibili segni della malattia, come i linfonodi ingrossati.

Innanzitutto, un esame del sangue viene prelevato per controllare la conta delle cellule del sangue, la funzionalità epatica e renale. Se i risultati mostrano un numero elevato di globuli bianchi anormali, potrebbe essere un segno di pALL. Il tuo team di assistenza potrebbe quindi indirizzarti a un ematologo per aiutarti a guidare le fasi successive del trattamento.

Per confermare una diagnosi di pALL, viene prelevato un campione dal midollo osseo per ulteriori test. Possono anche essere eseguiti studi di imaging, come scansioni a raggi X, scansioni TC, risonanza magnetica o ultrasuoni, per una migliore comprensione di dove si sono diffuse le cellule leucemiche.

SINTOMI

Quali sono i sintomi della leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL)?

La mancanza di globuli sani causa la maggior parte dei sintomi della leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL). I sintomi comuni della leucemia linfoblastica acuta a cui prestare attenzione includono7:

  • Pelle pallida
  • Sensazione di stanchezza e senza fiato
  • Infezioni ripetute in breve tempo
  • Sanguinamento insolito e frequente (come gengive sanguinanti o epistassi)
  • Alta temperatura
  • Sudorazioni notturne
  • Dolori ossei e articolari
  • ingrossamento dei linfonodi
  • Dolore addominale (causato da gonfiore o milza)
  • Perdita di peso
  • Lividi (o piccole macchie rosse o viola) sulla pelle

In alcuni casi, le cellule colpite possono diffondersi dal flusso sanguigno al sistema nervoso centrale. Pertanto, causando sintomi neurologici (correlati al cervello e al sistema nervoso), inclusi mal di testa, convulsioni o convulsioni, visione offuscata e vertigini.

FATTORI DI RISCHIO

Quali sono i fattori di rischio della leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL)?

I fattori di rischio si riferiscono a tutto ciò che aumenta il rischio di contrarre il cancro, ma non determinano la diagnosi di leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL) i pazienti possono avere pochi o nessun fattore di rischio noto. Secondo le statistiche, il rischio di sviluppo pALL è più alto nei bambini sotto i 5 anni.19

Fattori sotto il tuo controllo

  • Esposizione a radiazioni, alcuni farmaci chemioterapici e sostanze chimiche (come il benzene)
  • Sigarette
  • Alcune infezioni virali
  • Condizioni genetiche (come la sindrome di Down, la sindrome di Klinefelter, l'anemia di Fanconi, la sindrome di Bloom, l'atassia-telangectasia, la neurofibromatosi e la sindrome di Li-Fraumeni)

Fattori al di fuori del tuo controllo

  • Età
  • Genere
  • Storia famigliare

Cosa è refrattario o recidivato Pediatrico
Leucemia linfoblastica acuta (pALL)?

Cosa è refrattario o recidivato Pediatrico Leucemia linfoblastica acuta (pALL)?

Gli studi hanno dimostrato che con il trattamento adeguato, i pazienti con leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL) Avere:

  • Tasso di remissione del 98% dopo 1 mese di terapia9
  • > tasso di guarigione dell'80%.9
  • Tasso di sopravvivenza > 90% (tasso di sopravvivenza a 5 anni)10

Circa il 20% dei pazienti con leucemia linfoblastica acuta pediatrica a cellule B (pALL) non avrà successo con i trattamenti iniziali.11 Ciò significa che il loro cancro non ha risposto al trattamento (leucemia linfoblastica acuta refrattaria).

Alcuni pazienti che si sono ripresi o hanno visto una diminuzione dei sintomi della leucemia linfoblastica acuta in seguito riferiscono di avere un numero inferiore di cellule del sangue normali e di vedere anche un ritorno delle cellule leucemiche nel loro midollo osseo. Ciò significa che il loro cancro è tornato (leucemia linfoblastica acuta recidivante).

In passato, le opzioni terapeutiche per i pazienti con leucemia linfoblastica acuta pediatrica a cellule B recidivante o refrattaria (pALL) includeva chemioterapia, radiazioni o trapianto di cellule staminali. Da allora, i progressi scientifici e la ricerca medica hanno aperto le porte a nuovi trattamenti, come ad esempio CAR-T terapia cellulare.

Cosa è refrattario o recidivato Pediatrico Leucemia linfoblastica acuta (pALL)?

Quali sono le opzioni di trattamento per la leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL)?

Nella cura del cancro, le opzioni terapeutiche e le raccomandazioni dipendono da diversi fattori12, compreso il sottotipo e la classificazione della leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL), possibili effetti collaterali, età e salute generale. È meglio consultare il proprio team di assistenza su quale sia il viaggio migliore per il proprio bambino.

CHEMIOTERAPIA PER ACUTO PEDIATRICO LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)
RADIOTERAPIA PER L'ACUTO PEDIATRICO LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)
TERAPIA MIRATA PER L'ACUTO PEDIATRICO LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)
TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI PER LA LEUCEMIA LINFOBLASTICA ACUTA PEDIATRICA (pALL)
IMMUNOTERAPIA PER L'ACUTO PEDIATRICO LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)

CHEMIOTERAPIA PER ACUTO PEDIATRICO
LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)

Un processo di trattamento standard13 per pALL comporta una combinazione di farmaci noti come R-CHOP. La medicina entra nel flusso sanguigno e raggiunge tutto il corpo, rendendo questo trattamento utile per i tumori come la leucemia.

Questo è uno dei modi più comuni di trattare la leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL), con un tasso di guarigione del 98% per i bambini e dell'80%-90% per i giovani adulti.14 Tuttavia, è un'opzione di trattamento a lungo termine che ha effetti collaterali intensi durante i primi mesi.

  • Circa il 10% -20% dei pazienti sperimenta una recidiva del cancro dopo il recupero dalla chemioterapia15, con il trattamento che diventa meno efficace nel tempo16

EFFETTI COLLATERALI COMUNI

Gli effetti collaterali della chemioterapia dipendono dal tipo e dalla dose dei farmaci somministrati e dalla durata della loro somministrazione. Questi possono includere:

  • Perdita dei capelli
  • Ulcere della bocca
  • Perdita di appetito
  • Nausea, vomito, diarrea
  • Aumento del rischio di infezioni (a causa di un numero insufficiente di globuli bianchi normali)
  • Ecchimosi o sanguinamento facili (da avere troppo poche piastrine nel sangue)
  • Affaticamento (da avere troppo pochi globuli rossi)

RADIOTERAPIA PER L'ACUTO PEDIATRICO
LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)

Radioterapia17 utilizza radiazioni ad alta energia per uccidere le cellule tumorali. Sebbene non sia il trattamento principale usato per trattare la leucemia linfoblastica acuta pediatrica (pALL), è usato per trattare la leucemia che si è diffusa al cervello e al liquido spinale ed è un passo fondamentale prima che i pazienti si sottopongano a un trapianto di cellule staminali.

EFFETTI COLLATERALI COMUNI

I possibili effetti collaterali a breve termine dipendono da dove è diretta la radiazione e possono includere:

  • Cambiamenti della pelle simili a scottature solari
  • Perdita dei capelli
  • Nausea, vomito, diarrea (dalle radiazioni all'addome)
  • stanchezza
  • Aumento del rischio di infezione

TERAPIA MIRATA PER L'ACUTO PEDIATRICO
LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)

terapia mirata18 utilizza nuovi farmaci che sono stati sviluppati per colpire parti specifiche delle cellule tumorali. Sono usati al posto o insieme alla chemioterapia.

Farmaci mirati come inibitori della tirosina chinasi (TKI) aiutano a rilevare una proteina specifica, il cromosoma Philadelphia, che si trova in circa 1 paziente adulto su 4 con pALL. Pertanto, la terapia mirata con TKI insieme alla chemio può aiutare alcuni pazienti a raggiungere il completo recupero.

EFFETTI COLLATERALI COMUNI

Per farmaci mirati spesso usati per trattare pALL, gli effetti indesiderati comuni includono:

  • Diarrea, nausea, dolori muscolari, affaticamento ed eruzioni cutanee
  • Gonfiore intorno agli occhi, alle mani o ai piedi (probabilmente causato dagli effetti dei farmaci sul cuore)
  • Riduzione del numero di globuli rossi e piastrine all'inizio del trattamento
  • Può rallentare la crescita di un bambino, specialmente se usato prima della pubertà

TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI PER LA LEUCEMIA LINFOBLASTICA ACUTA PEDIATRICA (pALL)

Trapianti di cellule staminali19 mirano a sostituire il midollo osseo danneggiato con cellule sane, che sono danneggiate (a causa di chemioterapia o radiazioni) o malate. Le cellule sane che sostituiscono quelle danneggiate o cancerose sono ottenute dal midollo osseo del paziente (trasporto autologo) o da un donatore idoneo (trapianto allogenico).

Esistono 2 tipi di trapianti di cellule staminali:

  • Trapianto allogenico, dove le cellule staminali provengono da qualcun altro o da un donatore compatibile. Questo è il tipo preferito di trapianto durante il trattamento pALLe i donatori sono spesso membri della famiglia con il tuo stesso tipo di tessuto.
  • Trapianto autologo, dove le cellule staminali vengono raccolte dal corpo del paziente e salvate.

Entrambi i tipi di trapianti aiutano i pazienti a creare globuli sani, globuli rossi o piastrine e riducono il rischio di infezioni, anemia e sanguinamento potenzialmente letali.20 Tuttavia, un trapianto di cellule staminali è un trattamento intensivo e complesso che può causare effetti collaterali potenzialmente letali e morbilità correlate al trapianto.

EFFETTI COLLATERALI COMUNI

La maggior parte degli effetti collaterali a breve termine21 provengono dalle alte dosi di chemioterapia o radiazioni e andrebbero via nel tempo man mano che il bambino si riprende. Gli effetti collaterali comuni includono:

  • Aumento del rischio di infezioni
  • Conta delle cellule del sangue bassa
  • Bassa pressione sanguigna
  • Mancanza di respiro, tosse, dolore toracico o senso di oppressione
  • Febbre o brividi
  • Perdita dei capelli
  • Nausea, vomito, diarrea
  • Ulcere della bocca
  • Perdita di appetito
  • stanchezza
  • emorragia

Alcuni effetti collaterali possono durare a lungo o manifestarsi molti anni dopo, come ad esempio:

  • Crescita di un altro tipo di cancro
  • Problemi ai polmoni
  • Danni ad altri organi, come cuore, reni o fegato
  • Mancanza di periodi mestruali, che può significare danni alle ovaie e incapacità di avere figli (infertilità)
  • Problemi di vista causati da danni al cristallino dell'occhio (cataratta)
  • Danni alle articolazioni

Un altro possibile effetto collaterale a lungo termine è la malattia del trapianto contro l'ospite (GVHD). La GVHD può verificarsi solo con un trapianto allogenico. Succede quando le cellule del sistema immunitario nelle cellule staminali del donatore attaccano il corpo. Le cellule possono attaccare la pelle, il fegato, il tratto gastrointestinale (GI), la bocca o altri organi e possono causare sintomi quali:

  • Eruzioni cutanee con prurito e vesciche
  • Ingiallimento della pelle e degli occhi (ittero)
  • Grave diarrea e crampi alla pancia
  • Nausea e vomito
  • stanchezza
  • Dolori muscolari

IMMUNOTERAPIA PER L'ACUTO PEDIATRICO
LEUCEMIA LINFOBLASTICA (pALL)

immunoterapia23 migliora il proprio sistema immunitario per combattere il cancro. Esistono diversi tipi di immunoterapie che aiutano il sistema immunitario in modi diversi, dagli inibitori del checkpoint immunitario che bloccano gli attacchi alle cellule sane, all'aiuto a trovare cellule tumorali nascoste e alla riprogrammazione delle cellule immunitarie per combattere il cancro.

Anticorpi monoclonali sono prodotti anticorpi progettati per attaccare cellule specifiche, come una proteina sulla superficie delle cellule leucemiche.

Entrambi i farmaci aiutano a trattare alcuni tipi di leucemia adolescenziale e linfoblastica a cellule B, in genere dopo che è stata provata la chemioterapia. Mentre alcuni farmaci vengono somministrati in infusione continua per 28 giorni, altri vengono somministrati una volta alla settimana per 3 o più 4 settimane consecutive. A seconda del paziente, questo processo può essere ripetuto per più cicli.

Terapia con cellule T del recettore dell'antigene chimerico (CAR). è un tipo di immunoterapia cellulare adottiva che migliora la capacità naturale del corpo di combattere il cancro con l'aiuto di cellule T modificate.

EFFETTI COLLATERALI COMUNI

Prima di ogni infusione di anticorpi monoclonali, ai pazienti verranno somministrati farmaci per prevenire effetti collaterali come:

  • Febbre alta o brividi
  • Vertigini o capogiri
  • Mal di testa
  • Bassi livelli di potassio nel sangue
  • Grave dolore muscolare o articolare
  • Bassi livelli di potassio nel sangue
  • Bassi livelli di cellule del sangue (con maggiori rischi di infezione, sanguinamento e affaticamento)
  • Convulsioni

Se vuoi CAR-T terapia cellulare, tutti i pazienti devono essere monitorati attentamente dopo averlo ricevuto. CAR-T la terapia cellulare può comportare gravi effetti collaterali che vanno da lievi a pericolosi per la vita. Ad esempio, danni al cervello o al sistema nervoso (tossicità neurologiche) con conseguenti convulsioni, difficoltà a parlare e capire e perdita di equilibrio; e sindrome da rilascio di citochine (CRS), una condizione che può portare a sintomi simil-influenzali tra cui:

  • Respirazione difficoltosa
  • Febbre
  • Brividi o brividi tremanti
  • Grave nausea, vomito, diarrea
  • Grave dolore muscolare o articolare
  • Pressione sanguigna molto bassa
  • Vertigini o capogiri

Che aspetto ha e come funziona il CAR-T la terapia cellulare funziona?

CAR-T22

CAR-T la terapia cellulare, o terapia con cellule T del recettore dell'antigene chimerico, è un tipo di immunoterapia che migliora la capacità naturale del corpo di curare il cancro utilizzando cellule T modificate.

CAR-T la terapia cellulare comporta l'alterazione delle cellule T del corpo, un tipo di globuli bianchi presenti nel sistema immunitario, con nuovi recettori. Questo recettore è chiamato recettore dell'antigene chimerico, o CAR, e aiuta a mirare e fermare la diffusione delle cellule tumorali nel sangue.

CIMERICO

La proteina CAR è chiamata "chimerica" ​​(pronunciata ky-MEER-ic) poiché gli scienziati attaccano questa proteina alle cellule T per rilevare meglio caratteristiche specifiche delle cellule tumorali. Nella mitologia greca, una "chimera" era un animale con la testa di leone, il corpo di capra e la coda di serpente. In biologia, una chimera è un organismo che ha una miscela di cellule geneticamente diverse. Pertanto, "chimerico" significa avere parti di origini diverse.

AANTIGENE

Gli antigeni sono marcatori sulle cellule tumorali che aiutano le cellule T a riconoscerle come qualcosa da cui difendersi.

RECETTORE

La proteina CAR, che agisce come un dispositivo di tracciamento delle cellule tumorali, viene aggiunta alle cellule T modificate. Agiscono come un recettore o un segnale perché ora possono cercare l'antigene corrispondente sulle cellule tumorali.

T-CELLULA

Questi globuli bianchi sono una parte vitale del sistema immunitario che può trovare e fermare la diffusione di cellule che sono state infettate o sono diventate cancerose. Queste cellule T sono alterate per rilevare e trattare meglio le cellule tumorali.

CAR-T PROCESSO DI TRATTAMENTO

1 RACCOLTA CELLULARE

1 RACCOLTA CELLULARE

RACCOLTA CELLULARE

1

Per raccogliere le cellule T, il sangue del paziente viene prelevato attraverso un processo chiamato Leukaphereis. Questo processo richiede 3-6 ore per estrarre le cellule T dal corpo.

RACCOLTA CELLULARE

2 FABBRICAZIONE DI CELLULE

2 FABBRICAZIONE DI CELLULE

FABBRICAZIONE DI CELLULE

2

Le cellule T raccolte dal paziente verranno riprogrammate in CAR-T cellule in un impianto di produzione specializzato. Il processo richiede in genere da 3 a 4 settimane, ma i tempi e i risultati di produzione possono variare.

FABBRICAZIONE DI CELLULE

3 INFUSIONE

3 INFUSIONE

INFUSIONE

3

Prima dell'infusione, il medico decide se è necessario un breve ciclo di chemioterapia per preparare il corpo. Una volta che il team di trattamento decide che il paziente è pronto, il paziente riceverà CAR-T cellule attraverso una singola infusione che richiede meno di 30 minuti. In questa fase, l'aumento delle cellule CAR-T può migliorare la competenza immunitaria del paziente (o la sua capacità di resistere) contro le cellule tumorali.

INFUSIONE

4 MONITORAGGIO

4 MONITORAGGIO

MONITORAGGIO

4

A breve termine, è essenziale un monitoraggio regolare per gestire gli effetti collaterali. Indipendentemente dal fatto che l'infusione sia stata ricevuta in regime di ricovero o ambulatoriale, sarà necessario rimanere vicino al centro di cura per almeno 4 settimane.

MONITORAGGIO

A lungo termine, il team di trattamento stabilirà un piano di monitoraggio per i follow-up in corso. La Food and Drug Administration (FDA) raccomanda che tutti i pazienti siano seguiti per 15 anni dopo l'infusione. Il team di trattamento offrirà al paziente la partecipazione a un registro a lungo termine condotto dal Centro per la ricerca internazionale sui trapianti di sangue e midollo (CIBMTR) per questo follow-up. Queste informazioni vengono utilizzate per aiutare i futuri pazienti e contribuiscono a comprendere gli effetti di CAR-T terapia cellulare nel mondo reale al di fuori degli studi clinici.

In che modo CAR-T diverso da altre terapie?

In che modo CAR-T diverso
da altre terapie?

CAR-T la terapia cellulare si distingue dalle altre terapie antitumorali perché è una terapia individualizzata fatta apposta per il paziente.

Icona

PERSONALIZZATO E
MIRATA

L'infusione di ogni paziente viene creata dalle cellule T nel proprio sistema immunitario. CAR-T le cellule possono rimanere attive nel corpo e agire come un "farmaco vivente" per fermare la crescita di eventuali nuove cellule che possono diventare cancerose.20 I dati a lungo termine suggeriscono che alcuni pazienti si sono ripresi entro pochi mesi dal trattamento, il che significa che tutti i segni e i sintomi della loro leucemia sono scomparsi.

Icona

CONVENIENTE E
FLESSIBILE

A differenza di altri trattamenti, CAR-T la terapia è progettata per essere un trattamento una tantum con o senza ricovero (e può essere eseguita in regime di ricovero o ambulatoriale). Nella maggior parte dei casi, è necessario un breve ciclo di chemioterapia per preparare il corpo del bambino all'infusione .

Icona

NESSUN DONATORE RICHIESTO

CAR-T la terapia non richiede un donatore in quanto utilizza le proprie cellule per il trattamento. Pertanto, è utile per i pazienti che potrebbero non essere idonei al trapianto di cellule staminali a causa di altre comorbilità, pur non sopportando i rischi associati a un trapianto. È considerata un'opzione ampiamente studiata e sicura.

In che modo CAR-T diverso da altre terapie?
Quando dovresti prendere in considerazione CAR-T?

Quando dovresti
prendere in considerazione CAR-T?

Quando dovresti prendere in considerazione CAR-T?

CAR-T la terapia cellulare potrebbe essere il passo successivo se i trattamenti iniziali non hanno funzionato e il cancro è tornato. È importante cercare un seconda opinione per determinare se CAR-T la terapia cellulare è giusta per il tuo bambino.

La salute delle cellule T diminuisce nel tempo ed è influenzata anche da ulteriori linee di trattamento, come la chemioterapia, che quindi riduce i tassi di risposta complessivi del bambino a CAR-T terapia.

A causa della natura aggressiva della malattia, Le cellule T raccolte nelle fasi precedenti possono portare a risultati migliori e maggiori possibilità di recupero completo.24 Le cellule T possono essere crioconservate fino a 2 anni.

Scarica l'iconaScarica qui la guida alla discussione per supportare le varie conversazioni con il tuo team di assistenza

Testimonianze

  1. Marrone, P., et al. (2020). Leucemia linfoblastica acuta pediatrica, versione 2.2020, NCCN Clinical Practice Guidelines in Oncology. Giornale del National Comprehensive Cancer Network: JNCCN, 18(1), 81–112. doi:10.6004/jnccn.2020.0001

  2. A Caregiver's Guide to Kymriah Therapy, 2019 (11/19, KYM-1223352) – estratto dalla risorsa Novartis

  3. Leucemia linfoblastica acuta (ALL). (nd-b). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Kidshealth.org: https://kidshealth.org/en/parents/all.html

  4. Leucemia linfoblastica acuta (ALL). (nd-a). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Stjude.org: https://www.stjude.org/disease/acutelymphoblastic-leukemia-all.html

  5. Searo (regione del sud-est asiatico). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Who.int: https://www.who.int/cancer/countryprofiles/SEARO_profile082020.pdf

  6. Test per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/detection-diagnosis-staging/how-diagnosed.html

  7. Segni e sintomi di leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/detection-diagnosis-staging/signs-symptoms.html

  8. Fattori di rischio per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/causes-risks-prevention/risk-factors.html

  9. Cancro pediatrico. (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web di Com.sg: https://www.ncis.com.sg/Cancer-Information/About-Cancer/Pages/Paediatric-Cancer.aspx

  10. Yi, M., Zhou, L., Li, A., Luo, S. e Wu, K. (2020). Carico globale e trend della leucemia linfoblastica acuta dal 1990 al 2017.Aging, 12(22), 22869–22891.doi:10.18632/aging.103982

  11. Cos'è la leucemia linfoblastica acuta infantile? (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Kymriah.com: https://www.us.kymriah.com/acutelymphoblastic-leukemia-children/about-b-cell-all/understanding-b-cell-all/

  12. Leucemia – linfocitica acuta – ALL – opzioni di trattamento. (2012, 25 giugno). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.Net: https://www.cancer.net/cancer-types/leukemia-acute-lymphocytic-all/treatment-options

  13. Chemioterapia per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acutelymphocytic-leukemia/treating/chemotherapy.html

  14. Cosa dovresti sapere sulla leucemia linfoblastica acuta. (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Kucancercenter.org: https://www.kucancercenter.org/news-room/blog/2020/10/what-you-should-know-acute-lymphoblastic-leukemia

  15. Recidiva nella leucemia linfoblastica acuta (ALL). (2019). Cura della leucemia.

  16. Cancro della clinica di Cleveland. (nd). Resistenza alla chemioterapia. Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Chemocare.com: https://chemocare.com/chemotherapy/what-is-chemotherapy/what-is-drug-resistance.aspx

  17. Radioterapia per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/treating/radiation-therapy.html

  18. Terapia mirata per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/treating/targeted-therapy.html

  19. Trapianto di cellule staminali per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/treating/bone-marrow-stem-cell.html

  20. T, J. (2011). Trapianto di cellule staminali: tipi, rischi e benefici. Giornale di ricerca e terapia sulle cellule staminali, 01 (03). doi:10.4172/2157-7633.1000114

  21. Leucemia linfocitica acuta (ALL): trapianto di cellule staminali. (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Rochester.edu: https://www.urmc.rochester.edu/encyclopedia/content.aspx?contenttypeid=34&contentid=BALLT12

  22. Immunoterapia per la leucemia linfocitica acuta (ALL). (nd). Estratto l'11 marzo 2022 dal sito Web Cancer.org: https://www.cancer.org/cancer/acute-lymphocytic-leukemia/treating/monoclonal-antibodies.html

  23. CAR T Guida per il paziente e l'assistente, Parlare francamente di cancro, Comunità di supporto per il cancro e Gilda's Club, Capitolo 1 Pagina 2

  24. Künkele,A,.Brown, C., Beebe, A., Mgebroff, S., Johnson, A, J., Taraseviciute, C.mA., Rolcyzynski, LS, Chang, CA,Finney, OC, Park, JR, & Jensen, MC (2019). La produzione di cellule T del recettore dell'antigene chimerico da unità di cellule staminali del sangue periferico crioconservate mobilizzate dipende dalla deplezione dei monociti. Biologia del trapianto di sangue e midollo, 25(2), 223-232. https://doi.org/10.1016/j.bbmt.2018.10.004

X

Disclaimer:Questo è il sito web globale per informazioni su CAR-T Terapia cellulare ed è destinato a pazienti e operatori sanitari al di fuori degli Stati Uniti. Le informazioni sul sito non sono specifiche del paese e potrebbero contenere informazioni che non rientrano nell'indicazione approvata nel paese in cui ti trovi.